Venerdì 24 settembre torna la ‘Notte dei ricercatori’ a Ravenna e con una serie di appuntamenti anche a Faenza, Cervia e Marina di Ravenna, con lo scopo di avvicinare i cittadini al mondo della ricerca.

Quest’anno il tema al centro delle riflessioni di quest’edizione è il Rinascimento, inteso come rinascita e ricostruzione dopo il periodo di crisi rappresentato dalla pandemia.

Ci saranno eventi online e in presenza, alcuni dei quali pensati per i più piccoli, ed anche visite guidate, esperimenti, mostre e spettacoli musicali.

A Faenza la Notte dei Ricercatori vi aspetta dalle 21, al Ridotto del teatro Masini, in piazza Nenni 3, dove è in programma l’evento “I nuovi rinascimenti del colore”, un percorso interdisciplinare tra i momenti storici di innovazione nel campo dei coloranti e quelli associati all’evoluzione del colore in ambito musicale. L’incontro cercherà di mettere in evidenza parallela il mondo del colore in ambito chimico, quello musicale e dell’arte visiva, avvalendosi dei contributi incrociati di un pianista e di alcuni ricercatori chimici e attraverso conversazioni, proiezioni ed esecuzioni musicali.

Interverranno Daniele Nanni, Barbara Ballarin e Ilaria Ragazzini del Dipartimento di Chimica Industriale ‘Toso Montanari’, Campus di Ravenna dell’Università di Bologna. Il Maestro Stefano Malferrari del Conservatorio ‘G.B. Martini’ di Bologna che eseguirà brani del repertorio pianistico classico.

L’evento è organizzato in collaborazione con ‘La palestra della scienza’ e con la Scuola comunale di musica Giuseppe Sarti di Faenza.

L’evento sarà in presenza, ma limitato a un massimo di sole 30 persone e si svolgerà in contemporanea in diretta streaming all’indirizzo www.facebook.com/campusRavenna a partire dalle 21.

Chi fosse interessato a partecipare in presenza può telefonare allo 0544.937909-10-16.

>> Scarica QUI il PROGRAMMA completo