CCS4CER

About This Project

Carbon capture storage and CO2 mineralization for Ceramic Industry

PROGRAMMA FINANZIAMENTO

Progetto finanziato nell’ambito del PR FESR 2021-2027 della Regione Emilia-Romagna, Azione 1.1.2., Bando per progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della Strategia di Specializzazione Intelligente 2023/2024 (approvato con DGR n. 2097/2022 e modifica DGR n.111/2023)

CUP del progetto: E87G22000550007

DURATA
2023 – 2026

BUDGET PROGETTO

€ 499.457,13

CONTRIBUTO REGIONALE a Romagna Tech
€ 50.020,00

SINTESI PROGETTO

La produzione di materiali da costruzione comporta consumi energetici ed emissioni di CO2 rilevanti dovute principalmente ai processi di cottura delle materie prime che avvengono ad alta temperatura. Le piastrelle ceramiche italiane, prodotte per il 95% in Emilia-Romagna, sono riconosciute a livello internazionale per la loro elevata qualità, durabilità e sostenibilità. Tuttavia, anche il settore delle piastrelle di ceramica è considerato “hard to abate”. Il progetto CCS4CER mira a sviluppare processi idonei per la decarbonizzazione del settore ceramico. Simulazioni e analisi economiche identificheranno le tecnologie di cattura più efficienti per il settore; la mineralizzazione della CO2 verrà sperimentata utilizzando rifiuti del processo ceramico, che verranno convertiti in nuove materie prime seconde per la produzione di cemento e malte “carbon-negative”, promuovendo così un processo sinergico per l’economia circolare.

OBIETTIVI

Il progetto CCS4CER si concentra su diversi obiettivi chiave per rivoluzionare il settore della produzione di piastrelle di ceramica. Prima di tutto, si propone l’obiettivo di valutare le tecnologie di cattura della CO2 più promettenti e compatibili con il processo produttivo delle piastrelle di ceramica. In particolare, si concentra sulla tecnologia di cattura basata su celle a combustibile a carbonati fusi (MCFC), attualmente considerata come una delle tecnologie più promettenti per la cattura della CO2 e la cogenerazione di elettricità e calore.

CCS4CER, inoltre, mira a sviluppare processi di mineralizzazione per rifiuti prodotti durante la produzione di piastrelle ceramiche. Questo non solo aiuta a ridurre l’impatto ambientale, ma crea anche nuove opportunità per il riutilizzo dei materiali mineralizzati.

Il progetto cerca infine di identificare strategie efficaci per il riutilizzo di tali materiali. Questo potrebbe aprire la strada a nuove applicazioni innovative per questi materiali, contribuendo a creare un ciclo produttivo più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

 

RISULTATI

Una produzione di piastrelle non solo efficiente e sostenibile, ma anche a emissioni di CO2 zero: questo è l’obiettivo del progetto CCS4CER, che prevede l’ottimizzazione e l’integrazione di un processo di cattura della CO2 basato sulle MCFC. Questa tecnologia innovativa non solo riduce le emissioni di CO2, ma offre anche un vantaggio energetico, producendo elettricità. Non si tratta solo di energia, CCS4CER mira anche a un uso più sostenibile delle risorse, attraverso la mineralizzazione di rifiuti del processo ceramico. Questi materiali, una volta caratterizzati e ottimizzati, possono essere riutilizzati come materie prime seconde in nuovi prodotti, come malte, geopolimeri o cementi. Alla fine del progetto, un technology report descriverà le tecnologie sviluppate ed esplorerà anche le potenzialità per futuri sviluppi. In questo modo, CCS4CER non solo contribuisce a un futuro più sostenibile, ma offre anche una base solida per ulteriori future innovazioni.

PARTENARIATO

  • CENTRO CERAMICO (Coordinatore)
  • LEAP
  • ROMAGNA TECH
  • Università di Bologna CIRI FRAME

PARTENARIATO INDUSTRIALE

  • Panariagroup industrie ceramiche
  • Ascot gruppo ceramiche
  • Sacmi

PER SAPERNE DI PIÙ

www.ccs4cer.it

Category
Ambiente, Economia Circolare, Energia, Innovazione, Ricerca, Sostenibilità, Tecnologia